giovedì 4 ottobre 2012

“Per mosse d’anima”: il film-documentario su Luigi Pirandello

Il nuovo progetto cinematografico che racconta la vita e le opere

dello scrittore, poeta e drammaturgo agrigentino


Enzo Vetrano e Stefano Randisi hanno deciso di proseguire il loro viaggio nel mondo pirandelliano lasciando per un periodo i palchi dei più importanti teatri per dedicarsi alla realizzazione di un’opera documentaria che gli stessi definiscono come “un viaggio che attraversa la vita e le opere di Pirandello seguendo un doppio percorso fra il ricordo di vicende personali e il concretizzarsi di personaggi e azioni sceniche da lui immaginate e descritte: frammenti di spettacoli, monologhi e dialoghi tratti da testi letterari e teatrali”.
Accomunati da un grande amore per la propria terra, la Sicilia, la celebre coppia artistica ha lavorato sulle opere di Pirandello, proponendo rappresentazioni di grande successo nazionale come “Il berretto a sonagli” (1999), “L’uomo, la bestia e la virtù” (2005) , “Pensaci, Giacomino!” (2007), “Fantasmi” (2010 – che comprende “L’uomo dal fiore in bocca”, “Sgombero” e brani da “Colloqui coi personaggi”), “I Giganti della Montagna”, giudicato miglior spettacolo di prosa al “Premio Le Maschere del Teatro Italiano 2011”, e in ultimo “Trovarsi”, la cui tournée è curata dalla nostra stessa compagnia teatrale.

La produzione di questo lavoro rappresenta per la nostra realtà un passo ulteriore per l’incremento dell’attività di produzione cinematografica. Infatti, l’Associazione ha già realizzato diversi documentari e cortometraggi che hanno avuto come obiettivo la scoperta e la divulgazione delle ricchezze storiche e artistiche del territorio siciliano; due in particolare le opere che si sono messe in luce in importanti competizioni nazionali e internazionali, entrambe dirette dal “nostro” Angelo Campolo: “A domani” , vincitore del premio della giuria presieduta dal regista iraniano Abbàs Kiarostami al Taormina Film Festival del 2002, e “Un’altra Mattina”, secondo classificato nel 2009 al concorso di cortometraggi della trasmissione televisiva “LA 25ORA” in onda su LA7.
Non rimane pertanto che attendere il compimento di questo nuovo lavoro, nel quale sappiamo già appariranno, oltre Vetrano e Randisi, altri compagni di viaggio che ci racconteranno il loro contatto con Pirandello: attori, scrittori, giornalisti, spettatori, gente di teatro dentro e fuori le quinte, memorie presenti o passate, e lo faranno regalandoci parole, immagini, emozioni, seguendo le parole del grande Maestro che chiedeva ai suoi attori di agire sempre “per mosse d’anima”, per innescare una perfetta circolarità tra personaggio e interprete.
Prevista la partecipazione straordinaria di Andrea Camilleri. 

Nessun commento:

Posta un commento